26 settembre, 2018

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Il miglior chrony del mondo

Il miglior chrony del mondo

Introdotto alla fine degli anni 2000, il cronografo X3200 della taiwanese Xcortech ha rappresentato per il mondo del soft air una novità a dir poco rivoluzionaria. Con questo strumento, compatto e preciso, è stato finalmente possibile testare le ASG “al volo”, in qualsiasi ambiente e condizione, senza le laboriose installazioni – e, soprattutto, senza dilemmi riguardo la distanza da tenere tra volata e strumento – che l’impiego dei cronografi tradizionali comportava.

Ebbene, oggi sul mercato del soft air è arrivato un nuovo chrony simile all’X3200, ma più pratico e preciso. Si tratta dell’AceTech AC6000, importato in italia da Free Shot. Sembra impossibile, vero? Beh, non ci crederete: un bel giorno, il team di tecnici che aveva progettato il chrony della Xcortech ha deciso di mettersi in proprio per sviluppare quello che, negli intenti, sarebbe dovuto essere “il miglior cronografo da soft air del mondo”. E l’obiettivo è stato pienamente raggiunto!

Nella sua concezione generale, l’AC6000 non è molto diverso dall’X3200: stessa forma scatolare, stesse dimensioni (più o meno), anch’esso provvisto di tunnel di rilevamento. Come il dispositivo della Xcortech, quello dell’AceTech è in grado di misurare la velocità d’uscita – con conversione automatica della potenza su tutte le grammature di BB più comuni – nonché il ROF delle repliche da soft air, ma può essere utilizzato anche con le armi ad aria compressa. Dispone di un display Lcd ad alta risoluzione, funziona con quattro batterie AAA (ministilo) e può essere montato su di un treppiede per mezzo dell’apposito attacco filettato integrato.

Ma c’è di più: oltre alle funzioni previste dal menu dell’X3200, l’AC6000 ha una pagina di backup che mantiene in memoria tutte le misurazioni precedentemente effetuate, casomai qualche dato sfuggisse in prima battuta. Ciò che tuttavia rende davvero diverso – e migliore – il nuovo strumento è l’adozione del sistema a barriere laser anziché a coni di luce per la lettura dei colpi, per cui l’AC6000 risulta più preciso del rivale, oltretutto senza presentare il fastidioso inconveniente del mancato rilevamento di uno o più pallini che di tanto in tanto capita col prodotto Xcortech.

Che altro aggiungere? Che l’AC6000 costa meno dell’X3200 (79,00 euro contro i circa 85,00 del prodotto concorrente), cosa non indifferente.

In alternativa alle quattro batterie ministilo, può essere utilizzata la porta Micro-Usb presente sul lato posteriore dello strumento per la sua alimentazione.

Free Shot
Via del Tecchione, 48 D
20098 San Giuliano Milanese (Mi)
Tel./fax 02 98282851
E-mail: info@freeshot.it
Internet: www.freeshot.it
Facebook: Free Shot

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts