26 settembre, 2018

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Il Vento di Hodegart

Il Vento di Hodegart

È in programma per il fine settimana del 18 e 19 giugno 2016 il big game 24h a fazioni intitolato “Il Vento di Hodegart”. L’evento, organizzato dall’ASD Black Water Softair di Cento (Fe), si svolgerà in località Turcio, nel comune di Asiago (Vi) ed è riservato ad un massimo di 240 giocatori, che verranno suddivisi tra sei fazioni di 25-30 operatori ciascuna.

ANTEFATTO
Gli antichi abitanti dell’Altopiano di Asiago discendono direttamente dai Cimbri. Una popolazione antica, venuta dal freddo Nord, che ha portato con sé fiere tradizioni, ma anche macabri rituali legati alla adorazione dei demoni. Ed è proprio qui, sull’Altopiano dei Sette Comuni, che il culto del Male ha vissuto il proprio apogeo, attraverso feroci battaglie e tributi di sangue umano. La leggenda narra che il rituale più importante e cruento voluto da queste genti fosse chiamato “Il Vento di Hodegart”. Ogni cento anni, durante il plenilunio del solstizio d’estate, un gruppo di campioni, in rappresentanza dei vari clan rivali, si sarebbero sfidati tra loro per decidere chi avrebbe custodito il vento della potente divinità vichinga assicurandosi la supremazia sull’altopiano per i successivi cento anni, garantendo pace e prosperità alla popolazione del luogo.

Ora cento anni sono passati dall’ultimo, epico scontro e tutte le divinità hanno scelto i loro campioni mortali. Il plenilunio del solstizio d’estate sarà il maestoso teatro della battaglia. Solo un clan trionferà. Solo un clan placherà la sua sete di sangue. Solo un clan potrà custodire il Vento di Hodegart.

DOTAZIONI OBBLIGATORIE
• Protezioni per gli occhi da indossare sempre
• Massimo cinque caricatori monofilari a giocatore (escluse Minimi, cui è concesso come massimo un caricatore elettrico)
· Pallini bio di colore scuro (verde, marrone o nero)
• È possibile ricaricare solo nelle apposite aree all’interno dei campi base
• Indumento ad alta visibilità per segnalare il colpito durante il giorno
• Luce rossa per segnalare il colpito durante la notte
• Radio ricetrasmittente per ciascun giocatore (in caso di malfunzionamento di un apparecchio, l’operatore dovrà giocare sempre apprezzo ad compagno con la radio attiva, senza mai perdere il contatto visivo)
• Orologio o cronometro
• Torcia
• Almeno un GPS per squadra
• Almeno un foglio di carta e una penna per squadra

N.B. Se il giorno del torneo una squadra o un giocatore non sarà in possesso anche di una sola delle simmenzionate dotazioni, non potrà partecipare all’evento.

MISSIONI SPECIALI
Le missioni speciali sono il fulcro del torneo. Il loro completamento o meno potrà condizionare in maniera decisiva l’andamento della giocata e le missioni successive. I dettagli di queste missioni verranno rivelati solo durante il game. In generale, sarenno di tre tipi:

• Spam temporali: da portare a termine in un intervallo di tempo limitato e in un orario preciso

• Continue: verranno rivelate a inizio giocata e la squadra avrà ventiquattro ore di tempo per portarle a termine. Possono consistere in mappature di territori, eliminazioni di tango predefiniti eccetera.

• Ester egg: situazioni impreviste sul campo, di vario tipo e non segnalate, che possono portare a sviluppi interessanti.

Info: 340 5117121 (Eddy)
Facebook: Il Vento di Hodegart

Hodegart

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts