WeCreativez WhatsApp Support
Supporto Clienti
Ciao, come posso aiutarti?

17 novembre, 2018

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Gli anfibi italiani degli Spetsnaz russi

Gli anfibi italiani degli Spetsnaz russi

Gli anfibi Crispi Sahara sono stati per anni tra le calzature predilette delle forze speciali russe, tanto per la loro alta qualità quanto per la comodità e l’estrema leggerezza che li caratterizza. Appare evidente che, nello sviluppo di queste calzature, vi sia stata una forte ispirazione alle scarpe per uso sportivo, tant’è che più di un tratto fa pensare alle famose Adidas Gazelle e alle copie d’oltrecortina Mokba.

Circolano diverse leggende sull’uso di sneaker tra gli Spetsnaz, storie che trovano peraltro conferma in diversi scatti. Come suggerisce il nome, le sneaker (da sneak, “sgattaiolare”) possiedono eccellenti doti di flessibilità della suola, aderenza al terreno, leggerezza e calzata anatomica, ben superiori a quelle degli stivali generalmente assegnati alla milizia. È ormai conclamato che in ambito urbano, ma anche desertico, numerosi soldati abbiano deciso di dotarsi di calzature più leggere ed ergonomiche, sacrificando magari la robustezza a favore di comfort e silenziosità. Un esempio per tutti: le Nike GSG vintage, che appaiono in una delle foto della precedente puntata.

I Crispi Sahara vecchio modello si riconoscono per gli occhielli metallici a doppio anello (poi sostituiti da quelli semplici nella versione Sahara Evo), per la mancanza del talloncino “crispi” alla base della linguetta e per la differente disposizione delle cuciture, facilmente confrontabile coi modelli moderni.

Il modello, allorché iniziò a diffondersi in Russia, riscosse così tanto successo da essere clonato col nome commerciale di Cobra dalla Buteks, e ancor oggi la SRVV ne commercializza uno analogo, prodotto in Italia, sviluppato in collaborazione con l’FSB e l’MVD.

I Crispi Sahara hanno la tomaia quasi interamente di tela, con dettagli e rinforzi in nabuk, e una suola adatta ai climi temperati e ai terreni urbani, non particolarmente umidi. Vantano caratteristiche antistatiche, di resistenza agli olii e alle benzine e sono praticamente immuni alle abrasioni.

All’interno della scarpa troviamo una soletta in cuoio di media consistenza (ma il paio utlizzato per il nostro setup presenta una soletta aggiuntiva antistatica piuttosto morbida).

Il design della suola si distingue chiaramente dal classico “carro armato”, denotando venature antifango meno marcate e una maggior superficie d’appoggio, utile su terreni asciutti e incoerenti, ma potenzialmente problematica sul bagnato. Tuttavia, il particolare materiale utilizzato dalla Crispi garantisce una trazione ottimale in ogni condizione, perfino su superfici fradice e scivolose.

Come in una sneaker, il supporto alla caviglia è sacrificato a favore di una maggiore possibilità di torsione.

Crispi Sport
Tel. 0423 524211
Fax 0423 524299
E-mail: crispi@crispi.it
Sito web: www.crispi.it
Facebook: Crispi

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts