Fatti & personeAttualitàIn evidenza

La foto del giorno (vietato ai sani di mente)

Stanotte ho sognato che veniva Babbo Natale anche a luglio…
Spacconate yakee.
Bellezza che uccide.
Colonne portanti.
«Io ho un animo gentile, amo le composizioni artistiche…»
Ahò… ma ’ndo vai!…
Voglio fare la naia. Ora.
«No, in effetti non era un highlander…»
«No, Elvira, non sono rossetti!»
«Ok, ragazzi, riepiloghiamo… quanti Pokemon dobbiamo catturare?…»
«Pronto, Zelensky?… Sono il primo ministro danese… Volevo dirle che per stavolta non riusciamo a mandarle i Leopard, ma disponiamo di un’ottima alternativa…»
«Io non vedo una minchia secca… posso togliermi questa reticella del cazzo?…»
Ritocchini per nascondere l’età.
Ladri di merendine.
Ok, ragazzi, sbavate pure.
C’erano una volta i marines. Quelli veri.
«Mi raccomando, non scordare le cartucce. E nemmeno il pin»
Guerra fredda.
A forza di prenderli per il culo, i russi sono diventati cattivi
Il famoso mondo al contrario.
Prima di Chris Kyle. Molto prima.
Gli sbarchi che piacciono a noi.
La morte che uccide.
Quiz! Per andare al campo di gioco in metropolitana con tutto l’equipaggiamento addosso, occorre che uno sia: 1) molto frettoloso; 2) molto coraggioso; 3) molto idiota.
Niente di meglio di un buon caffè la mattina per iniziare la giornata con la giusta carica.
Obsequium amicos, veritas odium parit: l’adulazione procura gli amici, la verità i nemici. Ecco la differenza tra il dire cazzate in un forum – o in un social – e fare una rivista. Questione di palle.
Una reginetta per il Re.
Can(na) che abbaia… spara.
«Ehi, guarda là… che figa!»
La famosa tattica del birillo.
Sei pronto a farti potare?
«Eh no, Elvira, non si tiene il dito sul grilletto! Vattene, non voglio persone inesperte come te nel club!»
Il mondo di (Klaus) Barbie.
Verdi. E pure bianchi e rossi.
Un revolver modello Gruviera.
«Ehi… ma quel tizio non era morto un minuto fa?…»
Quando si dice low cost…
Fratelli nella notte.
Predicare bene… e suonare male.
«Vengo col mio fucile… siii… vengo… siii…»
Il fumo uccide.
Brutti musi.
«Sapete… con tutti i molestatori che al giorno d’oggi s’incontrano sugli autobus…»
Il famoso mimetismo urban Lego City.
Vedo russo!
«State sereni, soldati… se i talebani vi sparano, voi non dichiaratevi!»
Du snipers is megl’ che uan!
La famosa macchina del fango.
«Faccio una doccia veloce e poi parto!»
«Ora sai cosa possiamo portare e cosa non possiamo portare. Dormiremo accampati… qualche pentola per cucinare e per lavarci, e materassi e coperte, lanterne e secchi, e un pezzo d’incerata. Lo useremo per farci una tenda. Questo bidone di latta. Lo sai cos’è? È il fornetto. E vestiti… piglia tutti i vestiti. E il fucile? Saremmo nudi senza il fucile. Quando avremo consumato le scarpe, i vestiti, il cibo, e persino la speranza, avremo ancora il fucile. Quando il nonno arrivò qui — te l’avevo raccontato? —aveva sale, pepe e un fucile. Nient’altro. Il fucile ce lo portiamo». (John Steinbeck, Furore)
Non si può fare il saluto romano? Va beh, pazienza, faremo quello etrusco.
Piovono ninja.
«M’ama… non m’ama… m’ama… non m’ama…»
«Che carina la tua maglietta, Elvira… non riesco a staccare gli occhi da quel simpaticissimo panda!»
E finiamola di pensare sempre alle armi! Oggi ci dedicheremo a qualcosa di veramente pacifico: la pasta fatta a mano!
Puri come colombe e astuti come cingoli… no… cioè… aspetta… volevo dire…
«Essì, mi haro, ’sta fantastiha hustomizzazione mellaffatta il mitiho Cik-ciak…»
I redattori di “Soft Air Dynamics” durante una pausa di lavoro… ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto!
L’arma giusta per “falciare” l’avversario…
«Ok, ragazzi, siamo arrivati… quello è l’ufficio dell’agenzia delle entrate…»
Così bello che lo mangeresti.
«Pronto, Luigino, mi senti?… Sono la mamma… State arrivando al campo?… Volevo dirti che per errore ho scambiato la tua borsa con quella di tua sorella che deve partire per il saggio di danza a Milano…»
Quando il nemico, la sera prima, ha mangiato pasta e fagioli. E voi siete sottovento.
Rossa come la passione.
«Ben alzata, Elvira… dormito sola anche stanotte?…»
«Ci pensiamo noi a combattere il terrorismo islamico!»
«Pulendo le scale mi è partito un colpo…»
«Cucù… sono dietro il tuo culo, coglione!»
Attenzione, morde!
«Io cecchino?… Beh, in un certo senso…»
Sì, noi crediamo nel pluralismo.
Non siate buoni, siate belli.
Ok, siete autorizzati a sbavare.
«No… non siamo danzatori boscimani…»
«Certo, sei libera di scegliere…»
«Ma certo, Elvira, con quella tutina mimetica sei davvero invisibile!»
Perché gli americani perdono le guerre…
«Presto, affrettiamoci… il nuovo numero di “Soft Air Dynamics” è quasi esaurito… non voglio essere l’unico stronzo che non l’ha acquistato!»
«Mamma, mamma, nel laghetto c’è una bestia stranissima!»
Taste the feeling.
Quando acquisti un fucile nuovo e rimani al verde…
Il famoso “campo largo” dei democratici.
«Ma come hai fatto ad avere la meglio?!… Loro erano in otto e tu da solo…»
«Ciao soldato, io mi chiamo Elvira, e tu?… Ma perché tieni il dito fuori dal ponticello?… E perché non monti un’ottica sul fucile?… E perché usi un AK invece di un M4?… E perché il calcio è in polimero anziché in legno?… E perché…»
«Guarda, il nemico ha uno stubby… Io però in un famoso forum di soft air ho letto che gli stubby real steel non esistono… Ignoriamolo!»
«Ehi… questi fucili hanno fatto la muffa!»
«Chi vuole una birra alzi la mano…»
«Sai com’è… se per caso incontro un highlander…»
«Qui mitragliere a cabina, mi sentite?… Inclinatevi ancora un po’ che mi scappa una pisciata dell’ostia!…»
La famosa “doppietta”.
«Il 5,56 mm mi sembrava troppo leggero come calibro…»
«Buongiorno, vorrei acquistare una scacciauomini…»
«Biden?… Biden chi?…»
«Che strano, nessuno ha provato ancora a molestarci…»
Il fumo uccide.
«Sì, giochiamo alla guerra, ma non chiamateci guerrieri… chiamateci petrolieri!»
«Oggi sono nero…»
Quasi quasi domenica prossima…
«Sì, davvero, l’ho letto sulla Repubblica, la protesta degli agricoltori contro l’UE è manovrata dalla Corea del Nord!»
«Sì, giochiamo alla guerra, ma non chiamateci guerrieri… chiamateci pasticcieri!»
Il lato oscuro del paintball.
Stanotte ho fatto un sogno…
«Scusa un attimo, Elvira… quando parlavo di tenuta bianca da neve non intendevo questo…»
«Sì, giochiamo alla guerra, ma non chiamateci guerrieri… chiamateci parrucchieri!»
Nuovi mezzi d’assalto per Kyev.
«A me piacciono gli equipaggiamenti semplici ed essenziali…»

Portagranata… biologica e stordente.

«Ehi, tu, razza di frocio, cos’hai da guardare?…»
«Ma quale saluto romano! È che dobbiamo svoltare e la macchina è senza frecce!»
Il fumo uccide.
Fate l’amore… poi fate la guerra.
I famosi bambini rapiti dai russi.
«Azz… mi sa che sul navigatore ho impostato via Naviglio dimenticandomi di scrivere “via”…»
«Ehi… quel tipo laggiù… grande, grosso e con la testa pelata… non è NORMALE…»
«Io veramente sognavo di fare il vigile urbano a Poggibonsi… ma non m’hanno preso perché non avevo il fisico…»
«Fermi, ragazzi, si torna indietro… ho dimenticato l’apriscatole!»
«Pronto, Luigino, mi senti?… Sono la mamma… Ti ho sistemato la cameretta… ho fatto pulizia… c’era tutta quella roba stesa per terra… l’ho buttata via… era da buttare, vero?… Luigino… rispondimi Luigino…»
Un tempo si diceva “far mangiare la polvere”…
Un bellissimo quadro astratto di Vasilij Kandinskij… ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto!
Squadra d’assalto… Orfei.
«Scusa un attimo, Elvira… dovevi proprio agganciare un utility nero a un chest MultiCam?… Ma che roba… Sei veramente scandalosa!»
Arrivano i regali. Ma non li porta Babbo Natale.
Non abbandonatele, loro si fidano di voi.
Esiste forse una terza via?
«Prima di partire faccio sempre rifornimento…»
La redazione di “Soft Air Dynamics” decide i contenuti del prossimo numero… ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto!
«Scusa un attimo, Luigino… non ti sembra di esagerare con le protezioni?»
Pitalone di esecuzione.
«Oggi proprio non ci prendo… Basta, la faccio finita…»
Dopo folle inseguimento, gli uomini dell’Arma riescono a catturare la testuggine fuggita dalla zoo.
«Questo aereo mi sta proprio sulle palle!»
Far legna nelle campagne di Bachmut.
«Eh no, care stronze, io non sono colpevole di un bel cazzo di niente!»
La famosa cartuccia calibro 12 Volt.
Un caso davvero spinoso per gli investigatori dell’Arma.
Non è colpa del virus che trasforma in zombie, è colpa del patriarcato!
«Mio nonno, poveretto, è vecchio, cammina col bastone… e sai quante volte hanno provato a rapinarlo per strada?… Eppure, chissà perché, alla fine i suoi aggressori scappano sempre via…»
Domenica prossima a quest’ora.
«La mia ragazza ha sbirciato nel mio smartphone e s’è incazzata perché ha trovato questa foto che ho scattato ieri pomeriggio per strada… Ma dico… scusa tanto… e quando mi ricapita di vedere un cane che guida un taxi?!»
Stanotte ho sognato di essere un incubo…
Io sono buono, mostro il sorriso a tutti…
«Non si preoccupi, signora, siamo venuti per liberare un gattino finito nella grondaia…»
«Sono indecisa se acquistare questa o la centrifuga nuova…»
«Perché uso questo casco?… Sai, mi dicono che il soft air è roba da marziani…»
C’è il calcio della pistola e il calcio CON la pistola…
«Quando il lunedì torno al lavoro, non penso ai miei passatempi. Penso solo al lavoro. Davvero…»
«Sai com’è… temo sempre di non avere una postura abbastanza stabile…»
«Santiddio, Elvira… adesso ho capito cos’era la cosa dura che ti sentivo tra le gambe… fiuuu!…»
Oggi abboccano semiautomatiche…
Questi pensano di vincere la terza guerra mondiale. Ciao core!
Anche ai froci, talvolta, piacciono le armi.
Basta soft air, diamoci al motociclismo!
Nuove forniture per Zelensky.
Ebbene sì, siamo una massa d’ignoranti… e ci piacciono le armi ignoranti!
«Mi fa il pieno, per favore?… Come dice?… Senza piombo?… No, no… col piombo, grazie!»
«Ecco, bravo, mettici tre zeri…»
«Mio figlio è un vero maschio, devi vedere quante armi ha!»
Lo zio.
Fare la guerra per gioco.
«Kalaaa!… Kala freschi!… Comprate i miei Kalaaa!…»
Chiamatela pure… tactical light.
Ignoranza rulez.
«Ho deciso di smetterla con la mania delle armi e crearmi una famiglia con la mia ragazza. Ecco qua l’anello di fidanzamento…»
Il paradiso di noi cattivi.
Talis pater…
Meticciato armiero.
«Pronto, cara?… Volevo dirti che la strada è bloccata da quelle teste di minchia degli ambientalisti… ma penso che risolverò il problema…»
«Senti, Elvira… capisco che avevi fretta di arrivare sul campo… ma la mimetica potevi almeno indossarla… Cosa diranno adesso i ragazzi del club?… Resteranno letteralmente disgustati e non ti vorranno più in squadra!»
Mitraglietta in calibro Super8?
Anche i softgunner, a modo loro, si fanno i piercing.
Turisti tedeschi fuori stagione in cerca di vongole al Lido di Spina… ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto!
Ignoranza rulez.
«Il capitano ha detto che domani, finalmente, arrivano gli aspirapolvere…»
«Non insistere, Elvira, non puoi allenare la squadra juniores con un setup come quello!»
«Ok, ragazzi, anche per oggi la guerra è finita…»
La pesca miracolosa.
«Aiuto, non riesco più a rimettermi le mutande!»
«Azz… ecco dov’era l’accendino Bic!… Un giorno a cercarlo!…»
«Pronto, Luigino, mi senti?… Sono la mamma… Avevi lasciato uno di quegli aggeggi appoggiato alla serranda del garage… l’ho dato all’omino che sgombera le cantine… Pronto, mi senti?… Rispondi, Luigino…»
«… Sì, esatto, due capricciose ed una margherita… doppia mozzarella, la margherita…»
«Ok, Elvira, sei una bella figa… adesso però smettila di cazzeggiare con le ASG e cambia l’olio alle Willys!»
«Vuoi sapere cosa faccio quando non gioco a soft air?… Vendo bibite allo stadio»
Un’arma VERAMENTE bastarda.
«Azz… mi è rimasto solo un euro per l’acquisto del fucile!»
«Io al verde ci sto bene…»
Stanotte ho sognato che in giardino crescevano delle strane piante…
«Hai ragione, Elvira, in amore è vietato vietare… è che non vorrei partisse un colpo proprio sul più bello…»
Dite ai cinesi che non occorre clonare le ASG… basta farle riprodurre!
«Che ci fate qui, ragazze? Andatevene subito! Dobbiamo fare la riunione del direttivo federale!»
«Buonasera, signora, siamo i vigili urbani…»
Stanotte ho avuto un incubo…
«Pronto, Luigino, mi senti?… Sono la mamma… sì, sono appena arrivata dalla nonna… volevo dirti che mi sono sbagliata e ho portato con me la tua valigetta al posto del mio beauty case…»
La settimana della moda di Kiev.
Quella tentazione chiamata sniping…
Quando pensi che un foro di 5,56 mm non sia abbastanza largo…
Gira il vento… sentilo come gira. Viene da Est… e nessuno lo può fermare.
Cos’ha scritto Vannacci nel suo libro?… Aspetta aspetta… non ricordo bene…
«No, macché, ti sbagli… sto solo andando a funghi!»
Eh sì, queste negre sono davvero NERE…
«In auto mi piace avere tutto quello che serve…»
Il mondo inclusivo di Barbie…
Stanotte ho sognato che aprivo il frigo e…
Loro non usavano l’olio di palma.
E se cambiassimo musica?…
In questa foto avrete sicuramente notato i coprislitta fucsia… ehi, ho detto i coprislitta!… Sono sulla sinistra, non sulla destra!
«Sono una persona sensibile e sognatrice, amo le composizioni creative…»
«Qui a Roma c’è un tal traffico che un povero cristo deve pur escogitare qualcosa per farsi largo… no?…»
«Buongiorno, sono venuto per quelle cambiali scadute…»
«Mi scusi, signorina… lei è proprio sicura di non chiamarsi Ernesto?…»
«Non ho capito bene, Elvira… in che senso farti vedere le stelle?…»
«No, non lo tengo con me per avere compagnia… è la mia riserva di cibo…»
«Sì, parto per una mil-sim all’estero… Sto aspettando il check-in del mio volo… Spero non mi facciano storie per il bagaglio a mano…»
«Gli abbonati a “Soft Air Dynamics” si mettano in fila dietro di me… Gli altri non si muovano…»
Mummia del secondo millennio avanti Cristo conservata presso il Museo Egizio di Torino… ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto!
«Mamma, mamma… lo spaventapasseri in quel campo si muove!»
«Cosa ci faccio con questa?… Ah, beh… servo le palle ai tennisti del circolo ufficiali!»
Io ti vedo, tu non mi vedi. Sei fregato, amico.
«… Questa Bachmut da vivere, da sognare, da godere; questa Bachmut da bere…»
«Pronto, Luigino, mi senti?… Sono la mamma… Ti ho riordinato la cameretta… Le cianfrusaglie che c’erano per terra le ho date tutte alla Caritas… Pronto, mi senti?… Rispondi, Luigino…»
«Ok, ragazzi, allora intesi: domani tutti in fiera per abbonarci a “Soft Air Dynamics”… è l’unico modo per avere l’omaggio senza bisogno di sparare…»
La famosa controffensiva.
Piccolo è bello.
«No, Elvira… non credo che la tua replica sia adatta al CQB…»
Come fare copertura con le pistole.
Amare le armi.
«Basta, faccio la valigia e torno da mio padre!»
Quando si dice avere tutte le dotazioni giuste…
«No, non insistere, ti ho già detto che non voglio che mi lavi il vetro!… Come dici?… Mi graffi la macchina?…»
Stile italiano.
Taste the feeling.
«Stavo pensando se aggiungere qualche altra protezione al setup…»
«Scialla, vengo in pace…»
«Dilemma: vado a lavorare o resto a casa a riordinare l’equipaggiamento?…»
Zeta come zero, zeta come Zelensky. Ecco: zero Zelensky.
«Rossi, la vedo svagato oggi… poca voglia di lavorare, eh?… Capisco… è venerdì… Ma mi tolga una curiosità: sta pensando alla gnocca oppure a qualcos’altro?…»
Qualsiasi commento verbale corromperebbe questa immagine. Collegatevi telepaticamente con noi.
«Vedi quel tizio laggiù?… Non è abbonato a “Soft Air Dynamics”. Sparagli»
«A fregno’… e così te sei messo a importa’ ‘r marchio Kyawata?… Mmm… me sa che i musi gialli te stanno a pija’ per culo ‘n’artra vorta!…»
Siamo professionisti, cosa credete?… Per gestire ‘sto cazzo di sito ci serviamo di strumenti adeguati!
«Lo confesso: ho tradito la mia fidanzata con una replica…»
La redazione di “Soft Air Dynamics”.
«In combattimento, è fondamentale curare il mimetismo. Prendete esempio da me…»
Anche al Pride si gioca a soft air!
«Su, Elvira, non t’imbronciare… lo sappiamo che “Walk on the Wild Side” è il brano di Lou Reed col più bell’attacco di sax che ci sia… ma non possiamo suonarlo alla parata del 2 giugno!»
Dopo lo sputtanamento del testimonial trans, la Budweiser le prova proprio tutte per riconquistare la fiducia della sua tradizionale clientela di destra…
«Vuoi sapere se ho il cric in macchina?… No, ho qualcosa di molto più utile… per ogni evenienza…»
L’utilità dei coltelli nel soft air…
«No, Elvira, scusami, non ho visto l’ultimo spot che hai fatto… ero distratto…»
Cane d’un cecchino!
Quando si dice stare in buona compagnia…
«Ehi, voi due… smettetela subito o chiamo i carabinieri!»
«Cosa ci faccio qui?… Sto aspettando il corteo dell’incoronazione…»
Musica per le nostre orecchie!
«Con questo trucco, gli americani crederanno che siete dei portabottiglia, si avvicineranno per bere e voi gli sparerete»
«Per oggi basta soft air e roba militare: vado a casa, mi metto comodo e mi faccio un bel drink in compagnia dell’Elvira!»
Esistono due tipi di cazzari: quelli normali e quelli super.
Io non sono un cazzaro. Io sono un bastardo.
«Aiuto, la mia carabina è stata infettata dagli zombie!»
Mai parcheggiare in prima linea…
Stanotte ho sognato una Chiesa che difende i cristiani anziché i loro nemici…
E poi dite che non è arte…
«Io l’abbonamento a Soft Air Dynamics ce l’ho e tu no, pappappero!»
Difficile capire se la vista di certe cose stimoli l’adrenalina o le endorfine… o magari il testosterone…
In un buon tactical vest dev’esserci posto per ogni cosa…
Tipiche facce di chi stamattina sarebbe rimasto volentieri in branda…
«Ehi, chi ha preso il mio yogurt?!…»
Se la barba è magnum…
«Sono rimasto con la sola backup… quindi adesso… CAZZI VOSTRI!»
“Può darsi ch’io non sappia cosa dico, scegliendo te, una donna, per amico, ma il mio mestiere è vivere la vita, che sia di tutti i giorni o sconosciuta; ti amo, forte, debole compagna, che qualche volta impara e a volte insegna…”
Una potente motosega da boscaiolo… Ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto…
«A cosa serve la slitta sull’ottica?… Beh… pensavo d’installarvi il mio smartphone per farmi i selfie…»
Commenti?…
Nuove forniture per i softgunner ucraini.
«Ok, Elvira, non ti agitare… le metto, le protezioni, le metto!…»
«Avevo bisogno di qualche accessorio per il mio costume da Pierrot…»
Stanotte ho avuto un incubo…
«Come dici?… Vuoi sapere se sono contento di avere un figlio negro?…»
«Buongiorno, sono l’uomo delle pulizie…»
«Sai com’è… non amo mettermi in mostra…»
Un classico maggiolone da hippie… cioè no, aspetta…
«Il mondo è diventato così cretino che a volte vorrei sparire…»
Ehi, Fedez… aspettaci… arriviamo!
Commenti?…
Μολὼν λαβέ!
«In alto le mani, Elvira!»
«Schillaci chi?…»
«Chi è il maledetto frocio che ha mimetizzato i miei fucili?!»
Non sono molti i modi per ottenere rispetto nella vita. Il denaro serve a farsi rispettare dai servi, l’onore a farsi rispettare dai liberi.
Tre fratelli che non bisogna mai fare incazzare.
«Scusa un attimo, Elvira… per caso hai visto le mie fiale di steroidi?…»
«Stanotte ho sognato che imbracciavo l’arma bastarda… Ma davvero bastarda…»
Basta soft air, diamoci al ciclismo!
«Davvero, credimi, Fido è felicissimo di aiutarmi a trasportare l’attrezzatura!»
I grandi mezzi da combattimento della brigata Orfei.
«In alto le mani… anzi no, i bicchieri!»
“Ma dove vanno i marinai, mascalzoni imprudenti, con la vita nei calzoni, col destino in mezzo ai denti, sotto la luna puttana e il cielo che sorride…”
«Overjoule?… Ma scherzi?… Guarda che abbiamo sottoposto tutte le ASG al cronografo prima del game… Piuttosto sei sicuro di non avere l’acne?…»
«In questa località sono molto severi coi vongolari abusivi…»
«Ti prego, cagnolino, ridammi il mio fucile!…»
Trova le differenze.
«Oggi c’è un po’ di umidità sul campo di gioco…»
Ve lo diamo noi il tiro sniper!
Arriva a Capalbio la nave della solidarietà… Ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto…
Basta soft air, diamoci al canottaggio!
Una potente motosega da boscaiolo… Ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto…
«Tiriamo fuori l’argenteria, stasera abbiamo ospiti… sgraditi»
La famosa pistola a birra.
«Insomma, volete abbassare il volume della televisione, che al piano di sopra non riusciamo a dormire?!»
«Ciao ragazzi, posso venire a farvi compagnia su questo bel semovente?…» «No, vattene via, non hai l’equipaggiamento adatto!»
«Qui vigono due regole: la prima è che io non mi dichiaro mai, la seconda è che tu ti dichiari sempre»
«Sai com’è, ho una brutta allergia alla plastica…»
Quando i cespugli fanno bang…
Apicoltori della Val Padana si apprestano a raccogliere il miele dalle arnie… Ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto…
Sognare non costa nulla…
Smettiamola di pensare alle armi, rilassiamoci con un aperitivo!
«Ma sei sicuro che sia questa la stufetta elettrica?…»
L’erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del re.
«Un giorno, figliolo, tutto questa sarà tuo. Quello che rimane, almeno…»
«Mi dispiace, Elvira, tu e la tua amica siete troppo indisciplinate… preferisco dormire in un’altra camerata!»
Sembrano veri, eh? Invece sono cazzari, come voi e noi.
Le prossime forniture per Zelensky. Direttamente da Disneyland.
«Ehi, Dimitri, non startene inginocchiato sul mio diorama, che mi rovini gli edifici in miniatura!»
«Sai com’è… mia figlia vuol sempre giocare con la mia attrezzatura da soft air!…»
Al prossimo torneo c’è il pernotto: prepariamo le protezioni!
«Ma santiddio, Elvira… non immaginavo che tu indossassi indumenti con un pattern così assurdo… RIVESTITI SUBITO, CHE TI RIACCOMPAGNO A CASA!»
Un fruscio… ti giri… lo vedi…
Basta con questa insana passione per le armi… dedichiamoci a qualche hobby più tranquillo e costruttivo… ad esempio le costruzioni con il Lego!
«Aprite!… sappiamo che siete lì dentro e che nessuno di voi è abbonato a Soft Air Dynamics!»
«Finito il game, vado a un matrimonio. E non ho tempo per cambiarmi»
«Soldato, è mezzogiorno, mangia pure… ma non scoppiare!»
Impariamo la nomenclatura del fucile.
Il famoso mimetismo verde bile e cacca di neonato.
«Biglietti, prego…»
«È arrivata una signora e mi ha dato questo in cambio del mio fucile… Mi ha detto che come arma biologica è formidabile…»
Basta con questa invasione di stranieri in Italia!… Beh, però… un attimo…
«Questo fine settimana faccio una strage!»
«Mamma, quando sarò grande… visto che oggi i cani si sposano coi porci… potrò sposarmi con un fucile?…»
Osservate attentamente il fucile… HO DETTO IL FUCILE!
Quando gli americani contaminavano il Mekong con l’acido lisergico…
«Eh, sai… il meteo prevedeva pioggia catinelle…»
Forze speciali francesi: attenzione che si diventa così a mangiare lumache!
Riempire il caricatore: lo stai facendo nel modo sbagliato.
Un’arma finissima del Rinascimento… Ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto…
«Serventi… guai a chi si muove!»
Una volta tanto, mettiamo da parte i giochi di guerra e le armi e dedichiamoci a qualcosa di più tranquillo: le costruzioni.
«Non è colpa mia… è la jeep che ha frenato all’improvviso!»
«Come hai detto che si chiama quella rivista italiana?… Soft Air Dynamics?… E se mi abbono me la spediscono anche qui?…»
«Per favore, Elvira, non pensare sempre al soft air… almeno quando siamo al mare!»
«No, non siamo in missione… è solo che volevamo testare gli anfibi nuovi…»
«È che mi sono sbagliato… ho inserito delle pillole di Viagra al posto dei proiettili…»
«Io la svastica me la metto sotto i piedi!»
I buoni propositi del lunedì: riordinare l’attrezzatura.
Senza parole.
«Insomma, Elvira, per giocare non basta la replica, ci vuole anche l’equipaggiamento! Tornatene a casa, m’innervosisco solo a guardarti!»
Stanotte ho fatto un sogno…
«Penso sempre a lui, sono una donna romantica!»
«Mi hanno detto che applicare degli elastici al fucile è molto professionale…»
Mamma li turchi!
«Ehi, tu, razza di stronzo… ridammi subito la mia crema solare!»
«Mmmh… interessante questa rivista di soft air… quasi quasi mi abbono…»
«Dunque dunque, vediamo con cosa esco stamattina…»
Yin e yang.
Modestamente…
Basta soft air, basta con le armi, diamoci alla nautica!
Un tipico hippie degli anni ’60 col suo amato maggiolone… Ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto…
«No, ti sbagli… non siamo raccoglitori di cozze…»
Dopo le donne, i froci e i trans, il dipartimento della difesa USA sta pensando di estendere l’arruolamento a ulteriori categorie di cittadini…
Negri razzisti!
«È che ho la pelle sensibile…»
«Ciao, nonna, sono io…»
«A me dia una mitragliatrice fragola, panna e liquirizia, grazie».
Scoop! Mike Tyson ha deciso di darsi al tennis!… Ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto…
«Per favore, Elvira, non fare così, lasciami entrare in campo… te l’ho detto mille volte che nel soft air non si usano proiettili veri!»
La famosa École de pompiers…
«Sorridi… sei su morte a parte!»
«A Zele’, damme retta, mettite ’na camicia… che così me sembri ’n comico!»
«Così impari a non acquistare Soft Air Dinamics!»
«Scusa un attimo, Elvira… il sergente ha detto di pulire i bagni a specchio… non di usare lo specchio!»
«È mia… l’ho arrestata io… la perquisisco io!»
«Chi vuole un bacetto da questa boccuccia?…»
«Notizia dalla provincia di Brescia: giovane di Gardone Val Trompia abbandona la futura sposa davanti all’altare e fugge col fucile di cui era segretamente innamorato!»
«Preferisci che t’impallini o che ti lanci Fufi?…»
La famosa madonna verde di Mariupol.
«Scusa un attimo, presidente… è vero che la nostra federazione deve rifuggire lo spirito guerrafondaio e offrire di sé un’immagine gaia e spensierata… è che il tuo camouflage mi sembra UN PO’ TROPPO GAIO!»
Domenica scorsa a pesca sul Po… ah, no, scusate… abbiamo sbagliato foto…
«Papi per la promozione mi ha regalato un fucilino…»
Basta soft air, da oggi solo skate!
«E io che credevo di partire per un picnic…»
[caption id=”attachment_20255″ align=”aligncenter”

SOFT AIR DYNAMICS

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio