06 Dicembre, 2021

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Muore cestista con la passione del soft air

Muore cestista con la passione del soft air

Un primo piano di Giacomo Bonci.

Nota della nostra redazione: saremmo tentati di dire che se ne vanno sempre i migliori, ma la scomparsa di una giovane vita lascia sempre sgomenti, senza parole. Allora non restano che il silenzio e la preghiera.

Cestista con la passione del softair. «Ciao Jake, un giorno ci rivedremo»

Il cordoglio del sindaco Rosa Piermattei: «Sono sconvolta, perdiamo un’altra giovane vita»

Articolo di Gaia Gennaretti per Il Resto del Carlino

San Severino Marche (Mc), 22 ottobre 2021 – Un’altra tragedia ha scosso la comunità di San Severino. L’altra notte, in un incidente stradale, ha perso la vita il 33enne Giacomo Bonci, conosciuto in città tra i coetanei e non solo: il nonno Mario fondò l’azienda Bonci srl, con sede nella frazione di Taccoli, e ora a gestirla è il padre Andrea.

Diplomato all’istituto d’arte, Bonci lavorava nel centro commerciale di Tolentino, ma aveva anche tante passioni, prima fra tutte quella per il basket, che aveva praticato fin da bambino: aveva frequentato tutto il percorso previsto nel mini basket con la società sportiva San Severino Basket e militava nella squadra Evergreen, anch’essa settempedana, che compete nel campionato provinciale del CSI. A quella per la pallacanestro si aggiungevano le passioni per la musica e il softair, che praticava col Pitbull Softair Club di San Severino.

Commosso il ricordo del sindaco di San Severino, Rosa Piermattei. «Sono sconvolta per l’ennesimo incidente stradale che ci ha portato via un altro giovane, come troppi altri ne abbiamo pianti», ha detto il sindaco. «Sono molto dispiaciuta e sono accanto alla famiglia. Auguro all’altro ragazzo che era in auto con Giacomo una pronta guarigione».

«I ricordi non sbiadiscono mai. Quante partite a basket e corse in bicicletta per questa via. Sarai sempre il mio grande amico d’ infanzia», scrive una ragazza sul profilo Facebook di Giacomo.

Un ricordo anche dal Pitbull Softair Club. «Non si è mai preparati a certe notizie», scrivono . «Non c’è un modo giusto per affrontare queste tragedie. Quando un ragazzo così giovane, qualcuno con cui hai condiviso delle avventure e hai dei bei ricordi, viene a mancare, l’impatto è troppo forte. Toglie il fiato. E allora l’unica cosa che puoi fare è cercare vecchie fotografie, ritrovare vecchi sorrisi e rivivere vecchie esperienze che in te e in lui hanno sicuramente lasciato qualcosa. Jake, tu sei stato un Pitbull e sarai sempre parte della nostra famiglia. E a noi, lo sai, piace ricordarti così, col sorriso, la mimetica, il fucile in mano e sempre pronto a ridere e scherzare su tutto. Insieme a noi».

Un altro amico con il quale Giacomo Bonci condivideva la passione per la musica lo ricorda così: «Mi mancherai, come mancherai a molti. Quando accadono queste cose, c’è poco da dire, soltanto una cosa: troppo presto. Un giorno ci rivedremo e ci racconteremo tante cose, adesso veglia sulla tua famiglia e su chi ti vuole bene. Ovunque sarai, mantieni il tuo spirito festoso».

I funerali non sono ancora stati programmati, la salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia.

Giacomo Bonci in mimetica sul campo di soft air.

Se vuoi lasciare un commento, utilizza l’apposita finestra che trovi in basso nella pagina.

Se desideri consultare l’aggiornamento delle notizie inerenti il soft air pubblicate dalla stampa generalista, CLICCA QUI.

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *