23 Ottobre, 2019

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Parma, il soft air e i soliti comunisti del cazzo

Parma, il soft air e i soliti comunisti del cazzo

Rassegna stampa

Probabilmente considerano “pedagogicamente più opportuna” la propaganda gender nelle scuole…

Vi proponiamo un estratto del resoconto sul consiglio comunale di Parma del 16 settembre 2019, pubblicato dalla Gazzetta di Parma

Sandro Campanini (PD) ha interrogato l’assessore Bosi riguardo alla presenza, durante il Festival dello Sport dello scorso 8/9 giugno in Cittadella, di un’associazione sportiva che svolge attività di soft air e che avrebbe fatto provare, ai bambini presenti, armi in tutto e per tutto simili a quelle da guerra, domandando se ritiene opportuno promuovere una tipologia di attività di questo tipo in contesti con presenza di minori. L’assessore ha rimandato alla presenza in questo contesto di società iscritte al registro CONI, senza altri criteri di selezione, scelta che il consigliere Campanini ha contestato per la sua inopportunità pedagogica. Il consigliere ha inoltre chiesto che, al di là dell’ammissione agli eventi, non venga consentito di far provare queste “armi” ai bambini…

Se desideri consultare l’aggiornamento delle notizie inerenti il soft air pubblicate dalla stampa generalista, CLICCA QUI.

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *