27 Settembre, 2022

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Polone condannato per ASG irregolare (ingiustamente?…)

Polone condannato per ASG irregolare (ingiustamente?…)

Gabriele Policarpo detto “Polone”, concorrente dell’undicesima edizione di “Masterchef”.

Nota della nostra redazione: non abbiamo proprio idea del perché il tribunale di Latina abbia stabilito che sia reato la rimozione del tappo rosso da un’ASG condannando Gabriele Policarpo, detto “Polone”, ex concorrente di “Masterchef” . Vogliamo sperare che non sia il giudice quello che ha sbagliato, ma piuttosto sia stata la redattrice di “Fanpage” a capire male (il che non ci meraviglierebbe… basti la frase «uno sport di squadra riconosciuto dal CONI come FISA» riferita al soft air a darci la misura di quanto sia accurata l’informazione della testata), anche se più o meno tutti i siti d’informazione e i quotidiani locali hanno riportato la notizia negli stessi termini. A questo punto, ci preme segnalare ai colleghi di “Fanpage” e degli altri media (nonché agli avvocati di Polone) che la Corte di Cassazione ha stabilito, con sentenza n. 3394 del 6 marzo 1992, che «il semplice uso o porto fuori dalla propria abitazione di un giocattolo riproducente un’arma sprovvisto di tappo rosso non è previsto dalla legge come reato», mentre «l’uso o il porto fuori dalla propria abitazione di un tale strumento assume rilevanza penale soltanto se mediante esso si realizzi un diverso reato del quale l’uso o il porto di un’arma rappresenti elemento costitutivo o circostanza aggravante». Altro da aggiungere?

Da Masterchef al tribunale: Gabriele Policarpo condannato per una pistola da softair

Condannato per violazione della legge sulle armi, Gabriele Policarpo detto Polone, concorrente di Masterchef 11 è finito a processo, fermato dai carabinieri con una pistola dopo una partita di softair

Articolo di Alessia Rabbai per Fanpage.it

Gabriele Policarpo, detto Polone, è stato condannato per violazione della legge sulle armi a cinque mesi di reclusione e 800,00 euro di multa, con sospensione condizionale della pena. Il trentaquattrenne originario di Anzio con la passione per la cucina, tra i protagonisti di Masterchef 11 in onda su Sky Uno, è finito a processo davanti ai giudici del Tribunale di Latina. Una sentenza quella di venerdì 8 aprile, che lo ha visto imputato a seguito di un episodio di cinque anni fa. Policarpo, appassionato di softair, uno sport di squadra riconosciuto dal CONI come FISA, basato sulla simulazione di scenari di guerra, è stato fermato dai carabinieri di Aprilia mentre tornava da Roma una pistola priva di tappo rosso. Secondo quanto raccontato e dall’uniforme tipica che indossava aveva infatti appena terminato una sfida con un gruppo di Nettuno e stava rientrando a casa. Per i militari però Policarpo girava in possesso di un’arma pericolosa. Indagato e rinviato a giudizio, è finito a processo. Oggi prima di entrare il Aula la sua presenza ha attirato i fan, che si sono avvicinati per ricevere gli autografi e fare foto con lui.

Chi è Gabriele Policarpo ex concorrente di Masterchef 11
Gabriele Policarpo, detto Polone, ha trentaquattro anni, romano di nascita e vissuto ad Anzio in provincia di Roma, è un addetto alla sicurezza in diversi locali del litorale ed aspirante chef. È stato un concorrente di Masterchef 11, ricevendo tre sì da parte dei giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli e ha superato le prove di abilità. La sua esperienza nel talent show culinario è terminata con la nona puntata, quando ha perso la prova di pasticceria di Iginio Massari.

Per approfondimenti sulla legalità del soft air e delle ASG, CLICCA QUI.

Se vuoi lasciare un commento, utilizza l’apposita finestra che trovi in basso nella pagina.

Se desideri consultare l’aggiornamento delle notizie inerenti il soft air pubblicate dalla stampa generalista, CLICCA QUI.

 

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *