09 Febbraio, 2023

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Carabinieri interrompono game di soft air

Carabinieri interrompono game di soft air

I carabinieri interrompono la partita di softair: è assembramento, raffica di multe ai “guerrieri per gioco”

Dodici giovani “armati” fino ai denti bloccati nell’Astigiano: 400 euro di sanzione a testa

Articolo di Carlotta Ricci per La Repubblica

Anche la partita di softair all’aperto è un assembramento secondo le regole dei decreti del presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) che si sono succeduti in questi mesi per stabilire le norme anti contagio. Lo hanno imparato a loro spese i dodici ragazzi pizzicati ieri pomeriggio dai carabinieri mentre giocavano alla guerra simulata in una cascina disabitata tra Moasca e Calosso, nell’Astigiano.

Sono stati tutti multati dai militari della compagnia di Canelli per non aver osservato le regole per limitare il dilagare della pandemia. Il conto della partita di softair per i dodici amici, undici maggiorenni e un minorenne, è stato più salato del previsto: 400,00 euro a testa come previsto dal DPCM. E sono stati costretti a interrompere la partita prima di sapere chi aveva vinto “la guerra”.

Se desideri consultare l’aggiornamento delle notizie inerenti il soft air pubblicate dalla stampa generalista, CLICCA QUI.

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *