20 gennaio, 2018

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Ciao highlander: quando la marcatura è infallibile

Ciao highlander: quando la marcatura è infallibile

A più di vent’anni dal suo sviluppo, il sistema di marcatura ARF Digital, basato sull’impiego di un rilevatore d’impatto del pallino, è l’unico vero antagonista del lasertag, rispetto al quale offre un piacere in più: quello di sparare un “vero” proiettile.

L’ARF Digital è un sistema di marcatura elettronico per il soft air che sfrutta un sofisticato sensore acustico tarato sulla lunghezza d’onda del suono emesso dall’impatto del pallino sulla superficie-target. Fu messo a punto alla metà degli anni ‘90 del secolo scorso da un team di giocatori lombardi e fu proprio la nostra rivista (che allora si chiamava Soft Air Adventures) a tenerlo a battesimo, pubblicando un’ampia presentazione che ne descriveva minuziosamente concezione, assemblaggio e funzionamento.

Tra tutti i sistemi di marcatura automatici per il soft air sviluppati prima e dopo la sua nascita, l’ARF Digital è l’unico rimasto sul mercato, e da quell’epoca ad oggi si è giovato di continui aggiornamenti e perfezionamenti che ne hanno fatto il vero antagonista del lasertag. Rispetto a quest’ultimo, però, oltre a offrire la certezza del “colpito”, il sistema presenta il vantaggio di non utilizzare come vettore un raggio luminoso, ma il vecchio, caro pallino BB, elemento irrinunciabile per la stragrande maggioranza dei softgunner italiani e stranieri.

COME FUNZIONA
L’elettronica principale – cioè il circuito di rilevamento del colpo – è situata nell’elmetto, che quindi costituisce la dotazione base per poter giocare con l’ARF Digital. Ma come funzione esattamente il sistema? Quando il pallino, sparato da una distanza che può variare da zero a quaranta metri, colpisce la calotta del copricapo, il sensore rileva il rumore dell’impatto, distinguendolo da qualsiasi altro tipo di suono prodotto da altri oggetti (ad esempio: sassolini, rami eccetera) o da urti accidentali, e invia un segnale alla centralina che attiva un segnalatore acustico, avvisando così il giocatore e gli altri partecipanti che il colpo è andato a segno; inoltre, se previsto, si aziona il disattivatore del fucile, per cui il soggetto colpito non può più sparare.

Trascorso un certo tempo, il segnalatore acustico si spegne automaticamente e il rilevatore torna in standby; all’occorrenza, l’operazione può essere effettuata manualmente.

ELABORAZIONE DATI
La centralina è in grado di registrare e trasmettere a un PC, tramite connessione wireless, qualsiasi informazione relativa al game e ai giocatori che vi partecipano, tra cui:

• numero di colpi ricevuti
• tempo di gioco
• eventuali manomissioni e/o disattivazioni non autorizzate
• codice univoco abbinato al disattivatore

Il software consente poi di realizzare tabelle dei punteggi a livello di squadra (per un numero infinito di squadre) e d’importare i risultati di ciascuna giocata allo scopo di ottenere in automatico la classifica di un torneo o di un campionato subito dopo l’ultimo game.

IL SETUP
Il sistema funziona con una normale batteria da 9 V, che assicura un’autonomia di circa quarantotto ore in standby, e può essere installato su qualsiasi tipo di elmetto o caschetto.

Ma perché proprio nell’elmetto? Perché la testa è il primo bersaglio esposto quando si gioca a soft air, specie in ambiente urbano. È comunque possibile utilizzare, in combinazione o in alternativa al copricapo, anche uno speciale tactical vest munito di piastre collegate al circuito di rilevamento, che funzionano allo stesso modo della calotta.

Per sparare, si utilizzano le normalissime Asg, a molla, a gas o elettriche, ma se si vuole implementare il sistema col disattivatore è indispensabile che siano elettriche.

È disponibile anche una granata elettronica in grado di eliminare tutti i giocatori che si trovano nel suo raggio d’azione.

LE VERSIONI
Attualmente, sono disponibili tre diverse versioni del sistema:

• ARF Digital Entry Level: adatto per chi vuole avvicinarsi al mondo ARF spendendo poco (per elmetto e tactical vest).

• ARF Digital IR (infrarosso): programmabile tramite PC con connessione a infrarossi, è la versione intermedia del sistema (per elmetto e tactical vest).

• ARF Digital RF (radio): programmabile tramite PC con connessione radio, è ampiamente espandibile grazie all’abbinamento di accessori quali: disattivatore dell’Asg, tactical vest, granata elettronica, mina claymore.

ALTRE CARATTERISTICHE
Il disattivatore si collega al circuito elettrico della replica tramite spinotti Tamiya, senza alcuna modifica, frapponendolo tra batteria e gear-box.

Ogni elmetto può supportare fino a otto disattivatori: in questo modo è possibile agire anche su eventuali repliche di scorta, oltreché su quella principale.

Una singola granata può attivare fino a 255 elmetti in un secondo.

Il programma dedicato per PC consente di selezionare la riattivazione automatica del sistema in un range di tempo compreso tra un secondo e cinque minuti (nessun magnete può riattivare il sistema); in alternativa, come già accennato, è possibile agire manualmente.

Il disattivatore può essere applicato anche ad altri dispositivi che si desideri bloccare quando vengono colpiti, come ad esempio veicoli, radio ricetrasmittenti, allarmi, generatori, porte automatiche, ordigni improvvisati.

ARF Digital
E-mail: info@detectorairsoft.com
Sito web: www.detectorairsoft.com
Facebook: ARF Digital

NOTA: le immagini della slide si riferiscono al torneo “Softair Stadium”, organizzato dallo CSAP (Coordinamento Soft Air Piemonte) nello stadio comunale di Nichelino (To) con l’impiego del sistema di marcatura elettrinica ARF.

ARF1L’elettronica principale – cioè il circuito di rilevamento del colpo – è situata nell’elmetto, che quindi costituisce la dotazione base per poter giocare con l’ARF Digital.

ARF2Il sistema completo si compone di elmetto, tactical vest, granata elettronica e disattivatore per la replica. Il tutto può essere gestito tramite PC con connessione wireless utilizzando un programma dedicato.

ARF-advertising

 

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi