25 settembre, 2018

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Dove osano gli Dei

Dove osano gli Dei

Anche agli Dei piace giallo…

Un’escursione di sette giorni sulla Via degli Dei, l’antica strada appenninica tra Bologna e Firenze, già percorsa dagli etruschi e dai romani; un percorso suggestivo e avventuroso (ma totalmente sicuro), per un totale di 120 chilometri, in programma dal 21 al 29 maggio 2016.

La camminata – battezzata “Anche agli dei piace giallo” – partirà sabato 21 maggio alle ore 13:00 da Piazza Nettuno, a Bologna, e vedrà la partecipazione di dodici escursionisti ipovedenti e ipoacustici provenienti da varie nazioni d’Europa.

La bella iniziativa nasce dalla collaborazione di due grandi amici, appassionati di outdoor e del marchio Lowa, nonostante siano entrambi affetti da distrofie retiniche ereditarie: Donato Di Pierro e Dario Sorgato.

Donato Di Pierro non è nuovo a questo genere di imprese: sua la sfida, vinta nel 2013, di attraversare l’Italia dalla costa tirrenica a quella adriatica in dieci giorni, seguendo antiche vie e sentieri naturali. Il suo obiettivo, in quell’occasione, fu di sensibilizzare le persone lungo il tragitto e raccogliere i fondi per la ricerca sulle cellule staminali.

Anche allora, Lowa – leader mondiale nel campo delle calzature outdoor – diede il proprio contributo con un concreto sostegno all’iniziativa di solidarietà chiamata “Scarpinare per la Ricerca”.

Dario Sorgato è stato invece il protagonista, nel 2015, di un viaggio di quindici giorni in Nepal con arrivo al campo base della montagna più alta del mondo: l’Everest. In quell’occasione, Dario utilizzò le Lowa Renegade LL Mid, calzature con fodera in pelle estremamente comode e ideali per escursioni lunghe su terreni duri e accidentati.

Sorgato è autore di NoisyVision e ideatore di YellowTheWorld, con cui promuove la mobilità di chi è affetto da sindrome di Usher e degli ipovedenti in generale.

Nel gruppo in partenza a maggio vi saranno sia persone normovedenti che ipovedenti, affette da malattie rare come la retinite pigmentosa, la sindrome di Usher, la malattia di Stargardt eccetera. Si tratta di patologie che colpiscono la vista fin dalla tenera età, causando ipovisione anche grave e perfino cecità.

Lowa supporta con entusiasmo e convinzione l’iniziativa, con l’obiettivo di consentire la partecipazione anche a chi, normalmente, non potrebbe permetterselo.

L’evento, patrocinato da Retina Italia, ha intenti molteplici, innanzitutto quello di condividere una grande esperienza nel cuore dell’Appennino Tosco-Emiliano lungo un itinerario millenario che abbraccia due fulcri culturalmente e storicamente vitali come Bologna e Firenze; in secondo luogo, sensibilizzare l’opinione pubblica sulla realtà dell’ipovisione e raccogliere fondi per ulteriori iniziative come questa.

“Anche agli dei piace giallo”, infatti, rappresenta un progetto pilota su cui gli organizzatori ripongono grandi speranze. «L’idea che culliamo», dice Donato, «è di progettare in futuro un evento ancora più grande, con molte più persone e maggiore visibilità. Ma le cose si fanno proprio come nelle escursioni: un passo dopo l’altro».

Informazioni su YellowTheWorld.

Altre informazioni su YellowTheWorld.

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts