Fatti & personeAttualità

Fucili d’assalto salvi, ma soft air ancora a rischio

Nota della redazione di “Soft Air Dynamics”: da un Paese che ha come primo ministro Justin Trudeau ci sarebbe sempre da aspettarsi il peggio, ma la vita è strana, talvolta riserva sorprese come questa. Non avremmo mai pensato, infatti, che i liberal canadesi – come riferisce l’articolo che segue, tratto dal sito di “Armi e Tiro” – avrebbero ritirato l’emendamento sulle armi d’assalto, perciò nulla ci vieta di sperare in ulteriori cedimenti della cricca “woke”. Perché la battaglia, non dimentichiamolo, non è ancora finita, e nel mirino restano le ASG ed altri tipi d’armi. Incrociamo le dita, dunque, restiamo ottimisti, il Canada è pur sempre la nazione dei coraggiosi truck driver che nel febbraio del 2022 tennero testa al summenzionato burattino di Soros. E gente così prima o poi la spunta.

Canada: i liberal ritirano l’emendamento sulle armi “d’assalto”

Articolo di Ruggero Pettinelli per Armi e Tiro

Ottawa, 5 febbraio 2023 – Il governo canadese fa un passo indietro sulla strada del proibizionismo in materia di armi: in particolare, è stato richiesto il ritiro dell’emendamento G4 inserito nel progetto di legge C21, quello relativo alla definizione di “arma d’assalto”. Ritirato anche l’emendamento G46, che conteneva un elenco di oltre 300 pagine con tutti i modelli di armi che sarebbero stati messi al bando secondo la definizione allargata di “arma d’assalto”. L’emendamento è stato ritirato in seguito al montare delle proteste non solo delle associazioni di legali detentori di armi, di cacciatori, ma anche di membri liberali del Parlamento.

Le associazioni di tutela dei legali possessori di armi hanno celebrato positivamente questa decisione, sottolineando comunque che la battaglia sia ben lungi dal considerarsi conclusa, perché l’obiettivo è quello di far ritirare nella sua interezza il progetto di legge C21, il quale oltre alla definizione draconiana di “arma d’assalto” mira a vietare permanentemente la vendita di armi corte, mettere al bando le soft air e numerose altre restrizioni.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau, un altro pagliaccio prestato alla politica.

Se vuoi lasciare un commento, utilizza l’apposita finestra che trovi in basso nella pagina.

Se desideri consultare l’aggiornamento delle notizie inerenti il soft air pubblicate dalla stampa generalista, CLICCA QUI.

SOFT AIR DYNAMICS

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio