10 Dicembre, 2019

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Il nostro webmaster è morto…

Il nostro webmaster è morto…

Il nostro webmaster è morto dalle risate quando ha saputo che alcuni internauti un po’ frettolosi (diciamo superficiali?), scorrendo l’anteprima di un nostro articolo – senza poi andare a leggerlo – si sono convinti che la nostra casa editrice avesse chiuso i battenti.

«Dopo tanto brigare, la nostra redazione ha chiuso…», recitava l’anteprima. In effetti, cosa mai poteva pensare chi si fosse limitato a leggere questo scarno annuncio senza poi cliccarvi sopra e proseguire nella lettura dell’articolo?

Se proprio volete saperlo, infatti, la frase nell’articolo si completava così: «Dopo tanto brigare, la nostra redazione ha chiuso gli scatoloni con la mercanzia e gli allestimenti per la fiera di Ferrara, pronti a partire!» (clicca qui per andare all’articolo in questione).

Insomma, parlavamo dei preparativi per la fiera del soft air di Ferrara, che sarebbe iniziata di lì a pochi giorni. Volevamo farlo sapere a più persone possibili, così ci siamo inventati un titolo “civetta” che attirasse l’attenzione degli utenti.

Niente da fare, nonostante la drammaticità dell’anteprima, diverse persone non hanno sentito il bisogno di approfondire, si sono accontentate di quell’annuncio monco, hanno preferito restare alla superficie, fermarsi all’apparenza, convincendosi quindi che avessimo effettivamente chiuso.

Poi, però, ci hanno subissato di mail pregandoci di andare avanti, di tenere duro!

Questo la dice tutta sulle cattive abitudini diffuse in rete – la frettolosità, la superficialità, la pigrizia mentale – che contribuiscono poi alla diffusione delle fake news.

«È colpa vostra», direte voi, «avete fatto un’anteprima fuorviante». No, cari ragazzi, non è colpa nostra. Forse non è colpa di nessuno. Voi, però, imparate a fare le cose con più calma, rilassatevi, non vi rincorre nessuno. Non fermatevi alle apparenze, verificate, approfondite, andate al cuore delle cose, altrimenti il web non vi sarà mai utile, servirà soltanto a farvi diventare dei nevrotici.

Bene, detto questo, avete visto che anche l’anteprima di questo articolo era una “civetta” (chissà se siete entrati in questa pagina e avete letto fin qui… o se invece dobbiamo aspettarci delle mail di condoglianze…). Volevamo spingervi ancora una volta a fare lo sforzo di leggere. Per il vostro bene. E per il nostro. Leggete, leggete sempre, leggete tutto.

Questo sito ha tanti contenuti, vari e interessanti. Leggeteli. E leggete soprattutto la nostra rivista – Soft Air Dynamics – unica voce professionale del soft air italiano da quando questo sport è nato. Potete acquistarla in edizione cartacea, oppure in formato digitale. E naturalmente potete sottoscrivere un abbonamento.

Che altro aggiungere? Niente. Buona lettura e… take it easy!

P.S. La foto di copertina di questa pagina non ritrae il nostro webmaster, bensì il pittore francese Claude Monet (1840-1926). Mai fermarsi alle apparenze!

Claude Monet, pittore impressionista.

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *