07 Maggio, 2021

header banner
header banner
header banner
header banner
header banner
In evidenza
Il soft air e la catastrofe ambientale

Il soft air e la catastrofe ambientale

Cosa fa l’industria del soft air per la difesa dell’ambiente

Si può essere “catastrofisti” o “negazionisti”, ma il fatto che la natura sia gravemente minacciata dalle attività umane è una verità incontrovertibile. Dal problema – per quanto controverso e dibattuto – del riscaldamento globale a quello, sempre più grave, dell’inquinamento, l’emergenza ambientale va di giorno in giorno trasformandosi in un incubo planetario a cui nessuno può sottrarsi.

Cosa fa il mondo del soft air per affrontare, nel suo piccolo, questo immane disastro? Tanto tantissimo. A cominciare dalle campagne di pulizia dei boschi dai rifiuti, che vedono impegnate sempre più associazioni, disposte a sottrarre qualche domenica al divertimento per mettersi a disposizione della collettività. Ma, soprattutto, è forte l’impegno nel campo dell’utilizzo di pallini biodegradabili.

Quella delle plastiche disperse nell’ambiente è una delle più gravi emergenze ecologiche dei nostri tempi. I governi delle nazioni più progredite sono alla ricerca di soluzioni efficaci, e anche a livello di amministrazioni locali ci si prodiga per affrontare il problema. In questo quadro, il nostro sport è chiamato alla responsabilità: sempre più sindaci, infatti, impongono alle associazioni di soft air che svolgono attività nei loro territori di utilizzare esclusivamente pallini biodegradabili, e chiedono, in cambio dell’autorizzazione a giocare su aree di proprietà comunale, l’esibizione di adeguata documentazione che lo attesti. Non è una cosa semplice, perché la maggior parte dei produttori di pallini non dispone di certificazione, oppure, per i motivi più svariati, non è in grado di fornirla agli acquirenti. Questo, per fortuna, non è il caso dei pallini Bio Elite, che sono prodotti in Italia e si caratterizzano, oltreché per l’elevatissima qualità e precisione, la totale biodegrabilità e come tali, in riferimento alla normativa Uni EN 13432, sono certificati da enti di accreditamento, istituti di prova e stazioni sperimentali di caratura internazionale, quali ILAC MRA, Accredia e Innovhub.

Ma non basta: l’impegno ecologico di Bio Elite si concretizza anche nella sostenibilità dei sistemi utilizzati per la produzione: tutti i pallini BB dell’azienda sono infatti stampati, rifiniti, controllati e confezionati con l’impiego di macchinari interamente alimentati da un impianto fotovoltaico in grado di coprirne l’intero fabbisogno energetico. Un motivo di orgoglio per tutto il soft air italiano!

Per info e acquisti:
Bio Elite
E-mail: info@bioelitebb.com
Sito web: www.bioelitebb.com

About The Author

è l'unica rivista mensile a diffusione nazionale interamente dedicata allo "sport del 21° secolo": il soft air, gioco di squadra che riunisce in sé le discipline del combattimento a fuoco simulato.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *